logo ACSI
CAMPIONATO Italiano 2014
Pedale Pazzo
CE2006-LogoMini (3K)
Pedale Pazzo

Team Pedale Pazzo 2007

News

campionato regionale CX 2015

Tommaso Sarasso vince al cardiopalmo
Oltre 100 crossisti si sono dati appuntamento a Borgo d’Ale (VC) per contendersi le maglie di campione regionale ciclocross per l’anno 2015.
Una splendida giornata di sole fa da cornice all’evento, percorso di gara in ottime condizioni, leggermente scivoloso in alcuni punti ma totalmente pedalabile preparato con la solita perizia organizzativa dai ragazzi del team pedale pazzo presso le “cave Gariglio”, unica novità, si gira in senso contrario rispetto alle ultime gare disputate.
Primi a partire sono i gentleman seguiti, ad intervalli di un minuto da SGA, SGB, Donne e primavera.
Nei gentleman parte fortissimo il novarese Mauro Tursi che cerca subito l’allungo ma Corrado Cottin e Angelo Borini non si fanno sorprendere e si mettono subito sulle sue ruote. Due giri di studio e poi Angelo Borini cambia marcia, saluta i compagni e si invola solitario verso la vittoria. Cottin ci prova ma deve alzare bandiera bianca accontentandosi della piazza d’onore. Buon terzo è Tursi che precede Montagner, pagani e Bortolussi.
Nei superg A si preannuncia una sfida a 4 tra Salvatore Gelli, Claudio Biella, Aldo Allegranza ed Henryk Santysiak. E sono proprio loro a fare la gara. I 4 si controllano per un paio di giri poi Allegranza allunga Santysiak ci prova a tenere il passo ma un pò alla volta perde terreno resistendo poi in 2^ posizione al forcing finale di Biella che arriva a pochi secondi precedendo Gelli, Grande e il francese Didier Dupont.
Franco Bertona ha già fatto il bello ed il cattivo tempo nella stagione di mtb ed anche nel ciclocross si è replicato. Domina la gara dei superg B lasciando a debita distanza Matteo Petrucci e Vigilio Berti.
Silvia Bertocco si aggiudica la maglia tra le W1 mentre Samantha Profumo pur chiudendo 2^ nella categoria W2 (la vittoria arride a Barbara Fanchini) si veste della maglia del primato piemontese. Per lei una vittoria importante con dedica al mentore Sergio Robutti da poco scomparso.
Nei primavera di 2^ fascia, limpida vittoria per Jacopo Barbotti che precede Fabrizio Ricci ed il compagno di squadra Biagio Borella. Ma la gara più emozionante è quella nei primavera di 1^ fascia con la sfida tra il verbanese Leonardo Cerutti ed il vercellese Tommaso Sarasso. Cerutti parte davanti ma Sarasso tiene il passo e non molla la posizione seguendolo da vicino. A metà del secondo giro Sarasso passa in testa e guadagna un piccolo margine che si porta fin sul rettilineo d’arrivo quando Cerutti lancia la rincorsa, Sarasso continua a voltarsi per controllare la posizione con Cerutti che un pò alla volta si avvicina. Arrivo quasi al fotofinish e vittoria per Tommy Sarasso su Leonardo Cerutti. Per loro una gran gara.
E siamo così alla 2^ partenza per veterani, senior, junior e debuttanti.
Nei veterani gara e vittoria senza storia per Emiliano Paiato che lascia Piero Piana sul secondo gradino del podio ed il compagno di squadra Manuel Diprima al terzo.
Ivano Favaro e Francesco Barbazza, compagni di squadra della Auzate MRG, danno spettacolo tra i senior, andandosene in coppia ed alternandosi in testa alla gara fino a 3 giri dalla fine quando Barbazza cede qualche metro e Favaro, da campione consumato qual è, se ne accorge, forza il ritmo e stacca il compagno di squadra.
Sul terzo gradino del podio ci sale il cuneese Giuseppe Angaramo che deve sudare le fatidiche 7 camicie per avere la meglio sull’eporediese Riccardo Ornaghi.
La categoria junior vive sulla sfida tra i novaresi Loris Tursi e Paolo Bravini ed è anche una bella sfida che dura troppo poco causa un guaio meccanico che colpisce Tursi in un punto troppo distante dai box costringendolo al ritiro. Vittoria fin troppo facile per Bravini sul cuneese Paolo Barale e sul vercellese Marco Chiocchetti.
Michele Gelli aggiunge un’altra maglia alla sua collezione annuale. Dopo quella di campione italiano e quella di campione europeo arriva anche quella di campione regionale a suggello di una stagione impeccabile.
Con lui sul podio ci vanno Alberto Barengo, secondo, e Lorenzo Mondino, terzo. Seguono Matteo Moisello e Luca Bertola.
In attesa della classifiche ci si rifocilla con panettone, tè caldo, bibite varie, succhi di frutta, biscotte e ghiottonerie di ogni genere.
Si passa alle premiazioni con la vestizione delle maglie dei neo campioni regionali consegnate dal coordinatore regionale Valerio Zuliani, dal neo responsabile per Biella – Vercelli Carlos Nicolello, dal responsabile del comitato di Novara Alberto Filippini e dal responsabile del comitato di Asti Pierangelo Cren.
Segue la premiazione finale del campionato Biella – Vercelli di ciclocross con vestizione della maglia del primato ai neo campioni ed infine la premiazione della gara con consegna della coppa “bar G-SMILE” da parte della titolare Loretta Gariglio all’asd Auzate MRG di patron Giulio Moretti. Al secondo posto l’asd team F.lli Oliva e al terzo l’asd team pedal pazzo
Si conclude così una bella giornata di sport, con tanto divertimento e amicizia



Leggi ulteriori dettagli .......
ciclocross - Inserita il 27/01/2015 alle 17:55:27

campionato regionaleciclocross 2015

domenica 25 gennaio a Borgo d'Ale (VC)
DOMENICA 25 GENNAIO CAMPIONATO REGIONALE PIEMONTE CX 2015
La stagione del ciclocross volge al termine e quest’anno il campionato regionale si disputerà dopo le prove nazionali per mancanza di spazio.
Come accaduto diverse volte negli ultimi anni, tocca a noi del TPP allestire la rassegna regionale.
il percorso è sempre allestito presso le cave Gariglio, site in via Maglione ma, dopo aver già disputato 2 gare sullo stesso percorso e nello stesso senso, domenica si girerà in senso contrario con alcune ovvie piccole e necessarie modifiche.
Vi ricordo gli orari: ritrovo dalle ore 12 presso il bar tabaccheria G-SMILE in via Matteotti a Borgo d’Ale (VC). Prima partenza alle ore 13.30 per gentleman, superg A & B, donne e primavera
Seconda partenza alle 14.30 per debuttanti, junior, senior e veterani.
Al termine, verso le ore 16 premiazioni presso il bar G-SMILE
Alcune info utili: visto che nelle ultime 2 gare nazionali sono state allestite 2 zone per cambio bici/ruote, anche domenica per il regionale piemontese di CX ci sarà la zona (chiusa) adibita per la necessità. La zona cambio (unica) toccherà 2 punti del percorso in maniera di essere doppia pur essendo una sola.
Al termine della gara e in attesa delle premiazioni ristoro presso il bar G-SMILE.
Le premiazioni prevedono la consegna e la vestizione delle maglie da parte dei neo campioni regionali, quindi ci sarà la consegna e la vestizione delle maglie per neo campioni di Biella – Vercelli
Per la stagione 2014 – 15.
All’iscrizione sarà consegnata, ad ogni iscritto, una barretta energetica gentilmente offerta da mydoping.it

Leggi ulteriori dettagli .......
attività varie - Inserita il 20/01/2015 alle 14:14:27

campionato italiano mtb xc 2014

tutte le foto su DBM fotostudio.com
bellissime foto di tutti i partecipanti
Leggi ulteriori dettagli .......
Mountain Bike - Inserita il 16/09/2014 alle 18:27:48

campionato italiano mtb xc 2014

il resoconti di Carmine Catizzone
IVAN E LUCA TESTA .. FRATELLI D'IALIA

Alla gradita presenza del responsabile nazionale Acsi Emiliano Borgna s’è svolto a Borgo D’Ale il 26° Campionato Italiano cross country di mountain bike in una giornata baciata da uno splendido sole che ha scaldato un sano agonismo e illuminato le menti di molti. In cabina di regia Gianni Riconda, un bisonte della strada, anzi, del fuori strada che gli amici di sempre chiamano non a caso, Caterpillar. Le gare, tutte combattute con lealtà e correttezza esemplare hanno premiato dei personaggi monumentali che andrebbero clonati , ci riferiamo per esempio al senior Fabio Pasquali , un “professionista” del pedale, uno che si sa allenare, alimentare, gestire, riposare e sa resettare i suoi obbiettivi che sono di assoluto prestigio, il miglior esponente degli ultimi dieci anni. Non ci sono parole per descrivere la forza bruta e pura dei fratelli Testa, Luca e Ivan , rispettivamente Junior e Veterano, ragazzi che all’occorrenza usano anche la ... testa ( potenza di un nome) ma, di solito pestano giù rapporti che gli … umani fanno fatica a metabolizzare. Chi non credeva a ciò che stava realizzando era il Super B Alessandro Lazzaroni :” ho allungato per scremare il gruppo ma quando in salita mi sono scrollato di dosso Guarnieri , ho continuato col mio passo fino al traguardo ma col cuore in gola. Parole di sincere stima e gratitudine sono uscite dalle labbra di Elisa De Lorenzo, dominatrice delle donne B:” Non dovevo venire a Borgo D’Ale, mi ha convinto Monica Squarcina , la mia capitana. Corri per me - mi ordinato decisa- e io ho eseguito l’ordine. Le auguro di riprendersi dal brutto incidente e anche la leaderscip che le spetta di diritto per tutto ciò che ha fatto in questi anni. Chapeaux! Fra le donne A poteva farcela Erika Marta, o quanto meno giocarsela fino in fondo se non fosse stata tradita dalla catena assassina ma alla fine è la prima che si complimenta con Roberta Cillo, stesso identico discorso con il debuttante Kevin Bortoli, 15 secondi al suono della campana il suo vantaggio che stava aumentando, poi la catena s’incastra nel telaio e fine delle trasmissioni ma non del lungometraggio che lo vedrà protagonista ancora per molto tempo perché è giovane, serio, faticatore e umile ma Simone Bertamini, fisico da granatiere non ha rubato nulla, sia chiaro, ha semplicemente tenuto fino alla fine, come gli insegna quel gran maestro di sport che è Giorgio Pederzolli. Ritorno al vertice per Ferruccio Baudin, fisico straordinario nato per fare sport , e non solo a pedali. Hanno venduto carissima la pelle Gabriele Bortolotti e G.Paolo Fappani e meritano gli elogi di tutti ma oggi l’inno suona per il forte Biellese che conosceva il percorso come le sue tasche. Arrivo in volata tra i super A con la dea bendata che sorride a Gianpiero Garofolin che s’allena in quella palestra naturale che sono i colli Euganei. Le altre vittorie sono di Robertino Sartore nei Primavera 1 e Marco Pasquale, in volata sul bravissimo Simone Ballini nei Primavera 2. Sorrisi e abbracci anche per la nostra veterana Clara Perletti che sta vivendo un sogno, proprio ora che anche gli acciacchi sembrano darle un po’ di tregua. L’operosa giuria bergamasca guidata da Renato Benigni stila le classifiche rapidamente anche grazie al tuttofare Gianni Riconda e al nostro tecnico Renato Poletti e in sede di premiazione tutti hanno parole di grande apprezzamento per il team Pedale Pazzo, non nuovo ad organizzazioni di livello e il sindaco Mario Enrico, a microfoni spenti ci confida:” A Gianni Riconda abbiamo consegnato le chiavi della città, è un uomo modesto e lavoratore e noi, non siamo insensibili verso i nostri migliori cittadini che spendono la loro vita per lo sport e per gli altri”. Lo sappiamo signor sindaco, il .. nostro Caterpillar è un marchio depositato, una garanzia, una passione di popolo, un legittimo orgoglio di un intero movimento. Tutte cose che non sono sfuggite ad Emiliano Borgna, sempre più attento e presente fra i suoi ragazzi . L’inno nazionale ha chiuso una bella giornata di sport e amicizia, tutti talenti che non verranno dispersi finchè c’è gente che ama lo sport come Caterpillar Riconda.

Carmine Catizzone

Leggi ulteriori dettagli .......
Mountain Bike - Inserita il 12/09/2014 alle 01:18:26